Sarri

 

Luoghi comuni che reggono poco

 

Lo scudetto non lo ha vinto né la più forte e né la più potente

 

 

Se il Napoli di Sarri avese avuto la stessa continuità nei risultati pari a quella che l'allenatore toscano ha avuto nel buttarla in polemica durante tutto l'arco della stagione forse staremmo qui a parlare di un altro finale. Anche alla fine del match contro la Sampdoria, davanti alla matematica certezza di finire secondi dietro la Juventus ha nuovamente tirato fuori il discorso della contemporaneità e finito per buttarla nei soliti luoghi comuni che sinceramente hanno un po' stufato. 

Il discorso è che questa volta è rimasto vittima delle sue stesse dichiarazioni. Sarri ha fatto riferimento al fatto che i suoi giocatori avendo preso conoscienza del risultato della Juventus a Milano il sabato sera e rimasti scoraggiati dalla mancata possibilità di recuperare punti, abbiano perso concentrazione, mollato a livello nervoso e fatto una pessima prestazione a Firenze ventiquattr'ore dopo. Quindi chi ascolta queste dichiarazioni, la prima idea che si fa non è quella di una necessità di giocare alla stessa ora ma quella di una squadra con un evidente limite psicologico che ha fatto la differenza. In poche parole nel tentativo di difendere la squadra ha finito solo per sminuirla dandosi la zappa sui piedi.

Quando dice che a vincere non è stata forse la squadra più forte ma solamente la più potente non saprei a cosa si riferisse precisamente. Sta di fatto che una squadra che è stata per tempo artefice del proprio destino ma ha sciupato tutto clamorosamente non può essere riconosciuta comunque come la più forte. E anche su questo Sarri finisce per prendere un granchio. Allontana da se le idee di un calcio più fisico a discapito dello spettacolo, ma non fa altro che ammettere un altro grosso limite questa volta personale. Se decidi di perseguire questa strada sai benissimo che o hai una rosa paragonabile a quella del Milan di Sacchi o al Barcellona di Guardiola, oppure capisci bene che il discorso continuità di risultati resta un utopia. E senza quel cinismo da cani che noi milanisti abbiamo provato sulla nostra pelle una settimana fa, roba importante non ne vinci nemmeno se giochi da solo. Quindi diventa inutile buttarla su una retorica che ormai lascia il tempo che trova.

 


MD in your language

Flash news

HIGHLIGHTS 2017/2018

MILAN - FIORENTINA

Cerca in MD

'17-'18 su Milan Day

 

LIVE STREAMING

 diretta streaming disponibile 10 minuti (circa) prima dell'inizio gara QUI 

QUI per il Disclaimer Streaming MD .

UTILITY

x STREAMING

Web player (ok)

Sopcast (scarica)

Acestream (scarica)

FILM DOWNLOAD

μTorrent (scarica)

3^ PAGINA

Milan e Milanista
Come eravamo
Storie RossoNere
RossoNeri
Maglia
click and go!

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.