Vitor Hugo

 

Serie A: il commento alla giornata

 

La testa di Davide nel gol di Hugo. Occhio all'Atalanta più che alla Samp

 

 

La 28° giornata è passata in rassegna e nel commentarla impossibile non partire da quanto successo a Firenze. Le teorie sul destino, se sia davvero tutto già scritto o se gli eventi sono solo coincidenze si arricchiscono di un nuovo caso, tutto quello che è successo a Firenze domenica a pranzo mette quasi i brividi. Fiorentina - Benevento finisce 1-0 per i viola, Segna Vitor Hugo, difensore brasiliano che gioca per coprire il posto lasciato vuoto da Davide Astori, che indossa la maglia numero 31, il contrario di 13, alla sua 13esima presenza in viola. 31 come gli anni di Davide, alle 13.00 in punto, alle 13:01 comincia a diluviare. Vitor come Vittoria, la figlia di Davide...fate un po' voi.

Tornando al calcio giocato, la Juventus conquista un altro pezzo di scudetto. Nel frattempo che Wojciech Szczęsny spinge sempre più Buffon in pensione mantenendo la porta bianconera ancora una volta inviolata, Napoli ed Inter paradossalmente in una partita per nulla brutta e priva di emozioni mettono a nudo tutti i propri limiti. I partenopei confermano di avere una rosa non di 26 elementi come carta direbbe, ma di 11 più Piotr Zielinski, limite enorme per chi prima crede e ora invece spera di poter vincere uno scudetto; l'Inter dimostra con una buonissima partita che è una buonissima squadra solo quando si tratta di fare calcio speculativo, quando invece si tratta di proporlo ecco che son dolori atroci e prestazioni tipo quella con il Benevento a San Siro sono la prova del nove.
Fortuna dei nerazzurri che la Lazio con un turno sicuramente più agevole, non ne approfitta e se non fosse per quel colpo di culo, più che di tacco di Immobile avrebbero addirittura riagguantato il terzo posto quantomeno in concomitanza. Per onestà intellettuale comunque va ricordato che nonostante l'attaccante biancoceleste non sappia nemmeno lui stesso come abbia fatto, certe cose riecono a chi almeno ci prova.
Il terzo posto invece lo vedo sempre più cosa della Roma. La differenza di organico con le altre pretendenti alla lunga vien fuori e con quell'Alisson ormai definitivamente consacrato che non fa più notizia ci si può permettere anche di regalare un tempo al Torino che fa quel che può ma spreca troppo.

Gattuso comincia a guardare la classifica, la considera bellina, ma che non faccia l'errore di non voltare più lo sguardo a cosa succede dietro. E se vuole un consiglio tenesse d'occhio più l'Atalanta che la Sampdoria in fatto di sesto posto. Che la Samp in trasferta fosse un disastro non lo abbiamo scoperto certo ieri mentre l'Atalanta che fin ora ha sprecato un mare di energie a compiere imprese in campo europeo è una squadra che gioca molto meglio ed è molto più continua dei blucerchiati di Giampaolo.

Che questo sia l'anno buono del Sassuolo in B? Chi lo sa, e sinceramente la cosa non mi dispiacerebbe affatto visto che patron Squinzi è già qualche anno che avrebbe bisogno di abbassare un pò la cresta e un anno di ritiro spirituale nella serie Cadetta gli farebbe rinfrescare un po' le idee, evitandogli di fare uscite grottesche con diciarazioni sempre più improbabili. Spal, Crotone e Chievo mi stanno molto più simpatiche.

 

MD in your language

articoli che potrebbero interessarti

md tube rettangolare2

HIGHLIGHTS: INTER-MILAN -15/04/2017-

(prossimamente) tutti gli highlights 2018/2019

MILAN OFFICIAL

TIFOSI

MOMENTS

Il graffio

il graffio 2

Cerca in MD

 

LIVE STREAMING

 diretta streaming disponibile 10 minuti (circa) prima dell'inizio gara QUI 

QUI per il Disclaimer Streaming MD .

UTILITY

x STREAMING

Web player (ok)

Sopcast (scarica)

Acestream (scarica)

FILM DOWNLOAD

μTorrent (scarica)

3^ PAGINA

Milan e Milanista
Come eravamo
Storie RossoNere
RossoNeri
Maglia
click and go!

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.