, Imparare la lingua degli altri
 
 

educazione

 

Imparare la lingua degli altri

 

Siamo un popolo talmente stupido che scambiamo l'abilità con la maleducazione, la determinazione con sporca aggressività

 

 

Se ci chiedessero di stabilire qual'è la cosa, l'atteggiamento, la beatitudine più cambiata in questi tormentati anni, io... la zanzara ... non avrei dubbi: è cambiata l'educazione. E più precisamente il linguaggio che la fotografa. Ci pensavo l'altra sera, mentre stavo aspettando sotto la pioggia l'apertura di un ufficio ed accanto a me è piombata una mamma che, scivolando verso il muro a protezione delle gocce, si è tirata dietro il figlioletto, massimo 10 anni, con un minimo di energia. Il "bambocciotto" scivola leggermente, si irrita ed apostrofa: "Fanculo mamma, cazzo tiri". L'episodio non è emblematico, semplicemente perchè ormai trovare persone che si esprimono con educazione e diversamente è impresa. Perchè è sdoganato per sempre il forbito sistema di esprimersi con tutti nello stesso modo. E non ci penso proprio di annoiare me e voi dicendo che qualche decennio fa una frase del genere avrebbe comportato la chiusura in camera per un mese, senza acqua , cibo e senza "sabadina", vale a dire il modesto obolo col quale i genitori consentivano qualche rara scorribanda ai figli fuori casa. Ma soprattutto li controllavano. Niente specchietto retrovisore. Per carità. Anche perchè il fenomeno non è solo a discapito della gerarchia famigliare, ma avviene ogni giorno. Nelle strade, sul lavoro, al bar (e qui ci può anche stare). Perfino nei ritrovi educativi per istituzioni (comunità, parrocchie, ospedali...)ormai gli educatori, i preti, i dottori parlano a colpi di ... cazzo... figa... bestemmie... fanculo.. hai rotto i coglioni. 
Mi intestardisco: il linguggio non solo conta ma è tutto. Molto più dei fatti, molto più di tutto. Conta quello che dici e come ti esprimi. Mi sono fatto l'idea però che la colpa non sia tanto o solo dei nostri amati e sempre in crisi adolescenti. Se così fosse infatti il fenomeno sarebbe circoscritto , riguarderebbe un piccolo pezzo di società e sarebbe ancora un tumore guaribile. E' successo invece tempo fa (10 anni .. 20 anni ??? boh) che per essere alla carta, adeguati e "giovani" anche a cinquantanni, una parte di noi ha cominciato a copiare il linguaggio intorno. Succedeva così che un papà rispondesse ad un insulto del figlio con un insulto, che una mamma o una nonna si coricasse spesso su dei "vaffanculo.." dei "ma che 2 coglioni ..".. ecc. ecc. Per un pò ha resistito il mondo del lavoro, con qualche straccio di regola in più . Da quando l'invasione delle donne è cosa fatta (e giusta.. sia chiaro), anzichè addolcire il linguaggio ed i suoi contenuti, si è partiti con un vocabolario spregevole, fra il serio ed il faceto, ma ricco, ricchissimo di adeguamenti al maschio peggiore. Con un risultato tremendo: una volgarità immensa e soprattutto mal usata. Perchè le peggior cose sono sopportabili in mano ad intelligenti professionisti del "volgo sporco", ma diventano stupidità, ignoranza e motivo di disistima in mano a chi non ne sa l'uso. La maggioranza peraltro.

Ma è importante come si parla ?Può anche darsi di no,ma bisognerebbe almeno che nella stesura di una frase, di un discorso, di un ragionamento si indovinassero i verbi. Umilmente vivo in un luogo quasi tutto al femminile e quasi tutto di laureati. Fra chi sbaglia i congiuntivi, i tempi, il significato delle parole... fra chi non sa chi è il presidente degli Stati Uniti, chi non sa cos'è un indice di borsa(non è grave), fino a chi non sa chi ha vinto l'ultimo scudetto (e qui è gravissimo), escono dei quadri di persone che non si capisce come cazzo facciamo ad avere gente che ci esce insieme, che si innamora, che ride e piange insieme . Voglio dire che cè collegamento fra l'ignoranza ed il bestemmiatore, fra la stupidità ed il poco senso civico.. Non è grave non sapere in che epoca è vissuto Giulio Cesare: è gravissimo. Non è grave non sapere perchè Bettino Craxi è scappato ad Hammamet: è gravissimo. Non è grave non sapere perchè a Roma una signora dalle orecchie a sventola diventa sindaco della città più bella al mondo: è gravissimo . Perchè la somma di queste mille cose determina la non capacità di avere idee e di cambiarle. E mi azzardo a dire che se uno non parla bene l'italiano, se uno non si occupa del proprio paese, se uno non ascolta musica giusta, se uno non legge avidamente libri o non ascolta una parte di radio e tv che lo rendano cosciente e migliore... se uno fa così gli rimane solo da dire ... "Cazzo.. figa... fanculo...mamma merda.. papà stronzo".

Come urlava un vecchio testo di Fiorella Mannoia, ma scritto da Francesco de Gregori nel suo "Cuore di cane", suggeriva che "Imparare le lingue degli altri è imparare ad amare", ma soprattutto "capire c'è tempo e certe volte non vale, capire c'è tempo e certe volte fa male".Verità assoluta, che nella mia lettura significa non fermarsi al vestito, al corpo bello o orrendo, ai soldi, alla macchina. Ma andare a quello che dici e pensi. E se ti voglio bene provo di leggere la tua lingua, il tuo linguaggio, mi sacrifico. E significa che sto imparando ad amarti. E poi vi immaginate una scena(una delle tantissime) come quella di sabato scorso. Chelsea-Manchester U., uno a zero per la squadra di Londra. Match orrendo come tutti quelli che ormai coinvolgono tristemente Conte e Mourinho. Fallimentii diversi, ma qui non mi interessa parlarne. Dico invece che a fine gara il fenomeno italiano ripete a squarciagola per minuti e minuti "vaffanc.... vaffanc.... vaffanc...." Ovviamente all'indirizzo del collega. In un tempio che ancora applaude Mou anche da nemico, lui si esprime così. Siamo un popolo talmente stupido che scambiamo l'abilità con la maleducazione, la determinazione con sporca aggressività. Conte, Simeone,Mihalovic.. frutto della nostra epoca senza valori e senza profumi, uno schifo che a poco poco sta rientrando nel posto che gli dobbiamo: nel cesso di una stazione dove si parla meglio di quanto non facciano sti personaggetti. Ma vi immaginate... Nereo Rocco... Bagnoli ... Pozzo ... Herrera... Trapattoni ... Picchi ... Ottavio Bianchi...non trovare di meglio che urlare al mondo dei vaffa.. e merda .. ecc. ecc..Ma fra un secolo che rimarrà di sti maleducati che sputano il peggio . Che purtroppo è anche il nostro peggio.... E loro ci rappresentano, purtroppo. E noi, ed i nostri figli in fila come piccoli mostri. Che parlano così, come loro. Ed oltretutto a noi piacciono. Perchè se a 3 anni al bimbo minchia gli scappa una bestemmia il papà ride, perchè a 8 anni la bimba idiota chiede alla mamma se scopa ancora con papà e la mamma ride. Prima ci convinceremo che il linguaggio è lo specchio della nostra anima ed è la nostra unica salvezza, meglio sarà. Ma non accadrà.

Non accadrà anche perchè non ci interessa. Perchè quando allo stadio di Bologna un idiota di 10 anni sputa in faccia a chi sta 2 file più avanti perchè ha una sciarpa diversa, lo fa perchè il papà di fianco è mezzora che insulta l'altra sponda e dà del cornuto all'arbitro. Ci rende orgogliosi il linguaggio che offende in bocca a chi ci sta al fianco. Senza capire che l'umiliazione più grande da rispedire è farsi offendere senza reagire. Perchè a volte è durissima non adeguarsi. Al ribasso. E si parte con giudizi. A volte dentro, a volte fuori. Dimenticando un proverbio americano , infinitamente sapiente: "Non giudicare mai una persona prima di avere fatto i suoi stessi chilometri con le sue stesse scarpe". MI verrebbe voglia di stamparla sul petto, di urlarla al bambino della pioggia che insulta la madre. Ad Antonio Conte che sputa solo bestemmie. Ma incombe il pericolo che la usino male o non capiscano. Meglio lasciar perdere. Avanti pure. Accendiamo la tv.. Renzi insulta Di Maio, Brunetta insulta Travaglio, Trump insulta il coreano spara missili, la Boschi insulta la Banca d'Italia, la Littizzetto, Sgarbi, Cruciani,Feltri insultano tutti...E noi gregge senza cane da guardia ad inseguirli. Ovunque. A questo popolo sti zoticoni piacciono, i ladri vengono preferiti alle guardie. Mentre battiamo il record del mondo in Sicilia: eletto tal De Luca Cateno (nome e patria.. cateno !!!) lunedi 6 novembre nelle truppe cammellate di Silvio... il giorno dopo già in galera. Strepitoso !!!
Parlare lingua giusta prevede pensare. Troppo difficile. Mi arrendo. Non mi interessa "IMPARARE LE LINGUE DEGLI ALTRI"-

 

 


MD in your language

Flash news

AMARCORD


Cerca in MD

unforgettable

i più letti

LA POLEMICA

Mercoledì, 04 Ottobre 2017

La smemorata(?) di Sky

LA POLEMICA

Mercoledì, 15 Novembre 2017

Ma 'ndo vai se Eurovita non ce l'hai

LA POLEMICA

Martedì, 07 Novembre 2017

Bla, bla, bla e 'fanculo Milan!

LA POLEMICA

Lunedì, 16 Ottobre 2017

Il grande paraculo

LA POLEMICA

Venerdì, 20 Ottobre 2017

Il moralismo falso di Asia Argento

 

 

LIVE STREAMING

 diretta streaming disponibile 10 minuti (circa) prima dell'inizio gara QUI 

QUI per il Disclaimer Streaming MD .


UTILITY

x STREAMING

Web player (ok)

Sopcast (scarica)

Acestream (scarica)

FILM DOWNLOAD

μTorrent (scarica)

3^ PAGINA

Milan e Milanista
Come eravamo
Storie RossoNere
RossoNeri
Maglia
click and go!

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.